Come nasce il logo di Trimero

Ho conosciuto Corrado a inizio del 2021, stava cercando qualcuno che realizzasse il catalogo prodotti per il suo nascente brand di pouf e poltrone.

Mi informa che per il logo avevo già chiesto ad un altro collega quindi chiedo di inviarmelo per vedere che tipologia di proposta fare per il catalogo.

Faccio per curiosità delle ricerche sia sul logo e sul nome che avevano scelto per la società.

Mi escono due grosse criticità

  • la prima era che il nome era facilmente fraintendibile con un grosso brand di abbigliamento low cost Giapponese approdato anche in Italia
  • la seconda era che il logo che gli avevano proposto aveva un qualcosa di già visto, inserisco in Google immagini il logo che mi avevano inviato e ne trovo uno identico in tutto, font… cambiava solo il nome.

Avviso subito il cliente che fortunatamente non aveva ancora registrato il brand.

Per il secondo “problema” proposi a Corrado di affidarsi a me anche per la parte di logo design.

Parte la progettazione

Dopo qualche settimana arrivò il nome giusto da parte del cliente, Trimero.

In chimica un Trimero è un prodotto di reazione di tre molecole identiche.

Il nome, mi aveva raccontato Corrado, che era nato dal concetto di “tre soci” e quindi ecco il nome, originale, non utilizzato e soprattutto non riconducibile a nessun altro brand.

Per il logo sono partita dal concetto di molecola, tipicamente rappresentata con un esagono.

Le molecole dovevano essere tre però, come riuscire a farle convivere senza farle sembrare una formula?

Tornai a ragionare anche sul loro business indipendentemente dal nome, cosa produce il cliente?

poltrone sacco da interno o esterno dal design originale ed ecologico.

Ecco l’idea!

Tre esagoni che rappresentano una seduta vista dall’alto.

Gli esagoni rappresentano le tre molecole che si intersecano a creare qualcosa di unico.

I colori scelti sono marrone e grigio, il primo richiama la terra per riprendere il concetto di ecologia, il grigio richiama il moderno, materiali più duri e resistenti.

L’idea piacque subito al cliente e una volta definito logo e visual identity passammo alla progettazione del catalogo, delle welcome card e di tutto quello che serviva a far conoscere questi comodissimi (lo dico perché ne ho uno in casa) elementi di arredo di Trimero!

SILVIA PELUCCHI

Graphic + Web + Visual Designer | Creo l’immagine migliore per business ambiziosi e aziende che vogliono comunicare seriamente.

Seguimi sui social