Come si crea un sito web? Parte II

realizzazione sito web noleggio auto

Se ti sei chiesto come si crea un sito web, come promesso, ecco la seconda parte dell’articolo dedicato.

Come hai letto nella prima parte, le cose più importanti sono pronte: hai acquistato il terreno (hosting) che ha un indirizzo (dominio) dove hai iniziato a erigere i muri (CMS) e stai anche iniziando ad imbiancare le pareti (tema).

Ora bisogna scegliere i mobili, installare l’impianto elettrico, scegliere come dividere le stanze, ma andiamo per gradi.

Cosa serve per completare il sito?

DEFINIRE LAYOUT E ALBERATURA

Quando inizio a progettare un sito web, la prima cosa che faccio, è capire la finalità del sito e di conseguenza capire che tipo di layout utilizzare.

Se si tratta di un sito vetrina avrà una struttura con una home page e un menù con 6 o 7 pagine. Se è un sito one page avrà un layout più semplice e immediato che porta alla conversione. Se si tratta, invece, di un sito e-commerce sarà un layout più complesso con uno studio specifico sul percorso di visita/acquisto dell’utente.

Quindi, prima di tutto, va decisa la struttura (alberatura in linguaggio tecnico) da dare al sito web in base, appunto, alla sua finalità.

Faccio l’esempio del mio sito, che è così composto:

L’alberatura del sito serve per organizzare le pagine e definire i livelli di navigazione. La progettazione della navigabilità è molto importante perché, ricordiamoci che l’utente che atterra per la prima volta sul sito dovrà essere guidato per evitare che si perda in sezioni poco interessanti ma che, soprattutto, vada diretto alla conversione quindi al contatto.

La progettazione della navigabilità è molto importante: l’utente che atterra per la prima volta sul sito dovrà essere guidato. Lo scopo è orientarlo verso quello che per noi sarà la conversione ed evitare così che si distragga con altro.

SCRIVERE I TESTI 

Definita l’alberatura e la struttura del sito si dovrà pensare ai testi. 

I testi del sito dovranno aiutare gli utenti a capire in maniera immediata cosa offri, quali servizi o quali prodotti vuoi promuovere.

I testi devono avere un tono di voce che va definito durante lo studio del brand. Inoltre, non andrebbero mai scritti solo per il motore di ricerca, andrebbero invece ragionati in base alla percezione e al mondo del tuo target di riferimento.

Quando scrivi i testi del tuo sito web tieni bene a mente le motivazioni principali per cui una persona lo sta visitando: vuole conoscere il tuo settore, sta cercando un fornitore, deve acquistare dei prodotti, vuole confrontare i servizi… e così via.

I testi devono avere le informazioni che il tuo target di riferimento cerca, ragiona, quindi, sui bisogni del tuo cliente: vuole conoscere il tuo settore? Sta cercando un fornitore? Deve acquistare dei prodotti o confrontare i servizi?

RICERCARE ED OTTIMIZZARE LE IMMAGINI

Sono sempre convinta che avere delle foto che rappresentino te o la tua azienda sia fondamentale. Consiglio spesso ai miei clienti, in caso di realizzazione di un sito web nuovo, di valutare anche uno shooting fotografico.

Nel caso non si possano realizzare le foto ad hoc, si possono acquistare dai vari database di immagini più famosi oppure scaricarle dai siti di immagini ad uso gratuito, in questo caso bisogna fare molta attenzione ai diritti di utilizzo di queste immagini.

Una volta scaricate le immagini vanno ottimizzate per ridurre peso e dimensione per non rendere il sito un macchinone lentissimo.

Faccio un esempio, se devi caricare la foto nella tua bio in uno spazio di 500×500 pixel è inutile caricare una foto di 4000 pixel di larghezza, pesa tantissimo e soprattutto occupa spazio inutile.

Quindi, come prima cosa, vanno ridotte le dimensioni a quelle che effettivamente servono e successivamente va ridotta anche un pochino la quantità. Io personalmente uso questo sito https://tinypng.com/. Il peso ideale si dovrebbe aggirare sui 150-200 kB senza mai superare i 400 – 450 kB

SCEGLIERE COLORI, FONT ED ELEMENTI GRAFICI

Ultimo passaggio prima di definire il sito web è la scelta di colori, font ed elementi di grafica.

Come ho raccontato in questo articolo, i colori influenzano parecchio lo stato d’animo di chi guarda, ecco perché è importante scegliere quelli giusti, che siano in linea con la nostra visual identity e che rispecchino quello che vogliamo comunicare.

La scelta del font è invece più tecnica perché deve essere prima di tutto leggibile.

Ti consiglio di scegliere due font, uno che servirà per i titoli e i sottotitoli e uno che andrà a definire il testo. Il font dovrà avere una dimensione tale da essere facilmente leggibile da tutti i dispositivi. Evita di scrivere un testo troppo piccolo o troppo grande perchè comunque la visualizzazione viene adattata dal browser.

Non mettere il testo come immagine, quindi se fai una grafica e metti su quella grafica del testo non sarà indicizzabile perché i motori di ricerca non potranno leggerlo.

Scegli delle icone che possono servirti per dare risalto ad alcune parti delle tue pagine web.

Le icone servono per riassumere dei brevi concetti, puoi utilizzarle per identificare dei punti fondamentali nel tuo sito ma ricordati di non esagerare.

Se decidi di utilizzare delle icone per la tua presentazione ti consiglio di usarle da un singolo kit di icone.

Questo ti assicura che tutte le icone abbiano lo stesso stile e quindi che l’immagine e la grafica del tuo sito web sia sempre coerente.

GLI ASPETTI SEO

Cos’è la SEO?

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, ovvero l’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca.

Per un sito web, posizionarsi ed essere trovato dalle persone giuste dovrebbe essere l’obiettivo primario. Se sul sito non viene fatto un lavoro di SEO tecnica e di SEO sui testi, il sito potrebbe generare poco traffico perché non verrebbe trovato da chi ricerca espressioni pertinenti. 

Senza una ottimizzazione, un sito non si posizionerebbe correttamente sui risultati di ricerca di Google, avendo un effetto negativo sul traffico verso il sito.

Se vuoi approfondire l’argomento ho intervistato qualche mese fa Alberto Pozzi, Consulente di comunicazione digitale e digital marketing, che ha raccontato cosa significa SEO e perché è indispensabile. Trovi la sua intervista a questa pagina.

Ecco qui! Il sito è pronto!

Hai una bellissima casa arredata, tutte le stanze sono state riempite di tende, sedie, divani, mobili bellissimi, punti luce, lampade, tappeti.

Ora che si fa?

Non vorrai mica chiudere la casa per paura di sporcarla… giusto?

Devi fare feste, invitare gente a mangiare e conoscerti…e sai cosa serve per fare questo?

I contenuti… L’ideale sarebbe quello di creare da subito un blog.

Il blog è il modo migliore per farti conoscere e per raccontare quello che fai, comunicare il tuo valore e i tuoi punti di forza.

Avere un blog sul sito può anche aiutarti nel posizionamento in organico perché andresti ad intercettare chi sta cercando informazioni su quel determinato argomento (tuo prodotto o servizio).

Te ne parlo nel prossimo articolo a tema siti web! 

    SILVIA PELUCCHI

    Graphic designer | Visual designer | Packaging | Siti web | Materiali marketing |
    Visual identity | Supporto aziende e PMI progettando linee esclusive di identità aziendale e per materiali di comunicazione

    Seguimi sui social